Europa Low Cost: 3 giorni a Cracovia

Tra le mete Europee Low Cost, Cracovia è sicuramente una delle città da tenere in considerazione. Vuoi per il fatto che non vi è l’Euro, vuoi per il cambio favorevole, 3 giorni a Cracovia sono una valida scelta per un viaggio economico.

Nell’organizzare un viaggio a Cracovia, è bene tenere presente due cose importanti:

  • La città è molto piccola, ed è quasi tutto concentrato nello Stare Maisto – la città vecchia
  • Una mezza giornata la dovete riservare interamente per la visita dei campi di sterminio di Birkenau ed il museo di Auschwitz (distanti ad 1 ora e 30 minuti da Cracovia)

Detto questo, ecco un possibile itinerario per visitare Cracovia in 3 giorni.

Giorno 1 – Stare Maisto, il Castello, il Ghetto Ebraico e la Fabbrica di Schindler

Solitamente il primo giorno cerchiamo sempre di orientarci, e di osservare ogni dettaglio caratteristico del posto in cui ci troviamo; e allora una visita a Cracovia non può che iniziare dallo Stare Maisto – la città vecchia.

La porta principale della città vecchia è sicuramente il St. Florian’s Gate – una delle torri gotiche polacche più famose. E’ da li che vi consiglio di iniziare il vostro tour alla scoperta di Cracovia.
Da un lato potrete notare un’affascinante struttura di architettura medievale – il Kraków Barbican , nonché la piazza con l’imponente statua dedicata alla battaglia di Grunwald, simbolo Polacco in onore alla importantissima vittoria ottenuta contro l’esercito teutonico; simbolo che purtroppo fu violato dai Nazisti non appena occuparono la città di Cracovia.

Monumento dedicato alla battaglia di Grunwald
Monumento dedicato alla battaglia di Grunwald

Dall’altro lato vi è l’accesso principale alla città vecchia, con uno scorcio davvero molto bello – una finestra sulla magnifica Basilica di Santa Maria.

A meno che non avete in programma un “Tour a piedi per la città vecchia di Cracovia“, vi consiglio di proseguire il vostro cammino verso la piazza principale – Rynek Główny, facendovi indicare la strada semplicemente dalla Basilica.

La strada che vi condurrà alla Piazza Principale
La strada che vi condurrà alla Piazza Principale

Rynek Główny – La piazza principale

La piazza è davvero molto bella, e vi si trovano le maggiori attrazioni della città: giustappunto la Basilica di Santa Maria, il Palazzo del Tessuto e la bellissima Torre del Municipio.

La Basilica di Santa Maria è sicuramente uno dei luoghi principali da visitare a Cracovia; essa si presenta con una facciata composta da due torri di differente altezza, e purtroppo visitabili solo nel periodo Estivo.
Dicono che dalla torre più alta della Basilica, la Torre conosciuta col nome “Hejnalica” si gode una delle viste più belle dall’alto della città; ma se non avete la fortuna di poterla visitare – come purtroppo è accaduto a me – vi consiglio almeno di visitare l’interno della Basilica.
Purtroppo, stessa sorte vi attenderà alla Torre del Municipio; più bassa della “Torre Hejnalica” ma anch’essa chiusa nel periodo Invernale.

Per quanto riguarda il Palazzo del Tessuto, non potete non farvi un giretto nella caratteristica galleria, che una volta ospitava il mercato del tessuto, ma che oggi ospita i mercatini.
Economicamente non sono tanto economici rispetto ai classici negozi di souvenir, ma meritano senza ombra di dubbio un’occhiata in quanto potrete trovare tante cose caratteristiche.
Il Palazzo del Tessuto ospita anche il Museo di Storia locale, che per una visita di 3 giorni a Cracovia non inserirei tra i posti da visitare assolutamente.

Dalla Piazza, consiglio di continuare il vostro Tour alla scoperta dell’altro monumento più famoso di Cracovia, il Castello di Wawel.
Per arrivarci, vi consiglio di proseguire a piedi lungo Grodzka; una strada principale che inizia dal lato opposto della Piazza rispetto al punto da dove siete arrivati.

Le chiese : Santi Pietro e Paolo e Sant’Andrea

Lungo il tragitto non potrete rimanere indifferenti dinanzi all’imponenza di due chiese: la Chiesa dei Santi Pietro e Paolo e la Chiesa di Sant’Andrea.
La prima la riconoscerete subito in quanto ispirata all’architettura sacra del barocco romano; ed è recintata con le statue dei dodici apostoli – dal forte impatto visivo.
La Chiesa di Sant’Andrea, invece, è una delle chiese romaniche più belle della Polonia; a spiccare sono le due torri con cupola, ed è proprio di fianco alla Chiesa sei Santi Pietro e Paolo.

Grodzka-  La chiesa dei Santi Pietro e Paolo e la Chiesa di Sant'Andrea
Grodzka- La chiesa dei Santi Pietro e Paolo e la Chiesa di Sant’Andrea

Il Castello di Wawel

Giunti alla fine della strada, il Castello vi si presenterà dinanzi. Vi sono due ingressi principali, entrambi facilmente raggiungibili dalla vostra postazione.

Per visitare interamente il Castello di Wawel dovete considerare all’incirca dalle 2 alle 3 ore in quanto al suo interno vi sono varie cose da vedere:

  • Cattedrale di Wawel
  • Museo della Cattedrale “Giovanni Paolo II”
  • Palazzo Reale
  • Caverna del Drago
Il cortile del Castello di Wawel
Il cortile del Castello di Wawel

Il biglietto base prevede solo la visita al Palazzo Reale e alla Cattedrale, poi vi sono alcuni punti di interesse per i quali bisogna avere un biglietto a parte.
Per quanto riguarda la Caverna del Drago, purtroppo anch’essa è visitabile soltanto nella stagione Estiva. Potrete però visitare la statua del Drago che si trova nel parco che costeggia il Castello, lato fiume.
Il Drago è il simbolo della città di Cracovia!

Giunti a questo punto siete dinanzi a un bivio: proseguire la vostra visita a piedi in direzione del Ghetto Ebraico (o quartiere Kazimierz), oppure dirigervi alla famosissima Fabbrica di Schindler (utilizzando magari Uber).
Ecco alcune dritte che vi possono aiutare nella decisione:

  • Se è quasi ora di pranzo, o avete fame e volete provare qualcosa di tipico, il Ghetto Ebraico è sicuramente la vostra prossima destinazione.
  • La Fabbrica di Schindler generalmente chiude verso le 18:00, ma cercate di non rimanere fregati in quanto, generalmente, già verso le 16:40 non vi permetteranno più di mettervi in fila per l’acquisto del biglietto.

Il Ghetto Ebraico – quartiere Kazimierz

Il Ghetto Ebraico è sicuramente uno dei quartieri più particolari della città di Cracovia; ricco di storia, caratterizzato da stradine colorate, locali tipici e murales che rimandano alla storia del distretto, o che sono semplicemente commenti grafici su temi mondiali – come l’espressione di libertà.
Il “cuore culinareo” del distretto è senza ombra di dubbio la zona Plac Nowy, dove vi sono tanti chioschi dove potrete assaggiare la famosa Zapiekanka – panino allungato tipico polacco, con base di funghi e formaggio, ai quali è possibile aggiungervi tanti altri ingredienti.

Zapiekanka in preparazione nel distretto Ebraico
Zapiekanka in preparazione nel distretto Ebraico

Oltre alla scoperta dei Murales e della cultura ebraica, che tutt’oggi si respira, il distretto è caratterizzato da un forte contrasto religioso cattolico/ebraico dovuto alla presenza sia di Sinagoghe, che imponenti chiese cattoliche, su tutte la chiesa Corpus Domini di Plac Wolnica.

La Fabbrica di Schindler

Schindler's List - Scene - Ciak video
Schindler’s List – Scene – Ciak video

La fabbrica di Schindler oggi si presenta come un museo, nel quale è raccontata la storia della città di Cracovia durante l’occupazione Nazista, ed in particolar modo le condizioni della comunità ebraica.
Tappa obbligatoria per chi ha visto il film Schindler’s List, ma non solo; io di fatti non ho visto il film, ma ho apprezzato tantissimo questo museo per i dettagli che vi sono raccontanti al suo interno e che vi lasceranno, purtroppo, di stucco.

Giorno 2 – Campo di sterminio di Birkenau e museo di Auschwitz

Seppur distanti 1 ora e 30 minuti dalla città, Birkenau e Auschwitz vengono inevitabilmente associati alla città di Cracovia, e una visita ai due campi di sterminio non può e non deve assolutamente mancare.

Ingresso al campo di sterminio di Birkenau
Ingresso al campo di sterminio di Birkenau

Personalmente ho optato per una visita guidata, direttamente da Cracovia. La visita comprende sia il transfert andata/ritorno dalla città verso Birkenau, e successivamente da Birkenau ad Auschwitz. Prenota Tour
Generalmente il tempo di visita per il campo di sterminio di Birkenau è stimato intorno ad 1 ora e 30 minuti, mentre per il museo di Auschwitz è di circa 2 ore.
Tra il tempo di viaggio e quello di visita ai campi di sterminio sarete impegnati una giornata intera; il rientro a Cracovia non sarà quasi mai previsto prima delle 17:00 – orario in cui generalmente saranno chiusi tutti i vari punti di interesse della città.

Impossibile descrivere le emozioni e le sensazioni che si possono provare durante la visita dei campi di sterminio, per cui non mi dilungherò molto su questo punto, ma vi lascio a una piccola galleria fotografica personale.

Come detto, molto probabilmente, la visita ai campi di concentramento vi occuperà gran parte della giornata; per cui una volta rientrati in città vi consiglio del sano relax, magari davanti a una buona cioccolata calda – che sopratutto nei periodi invernali diventa una tappa obbligatoria.

La sera vi consiglio una passeggiata sulla “Passerelle Père Ojca Bernatka“. Un ponte sul fiume dall’illuminazione molto particolare, che merita senza ombra di dubbio una visita durante il vostro soggiorno a Cracovia.

Passerelle Père Ojca Bernatka
Passerelle Père Ojca Bernatka

Giorno 3 – Salt Mine e La Dama con l’Ermellino

Uno dei posti più visitati quando si va a Cracovia è la Miniera di Sale di Wieliczka .

Con i suoi 327 metri di profondità ed un’estensione totale di 287 km, vi troverete immersi in un mondo sotterraneo davvero affascinante; ovviamente solo circa 3,5 Km verranno percorsi durante la vostra visita alla Miniera, tra gradini (tanti), cunicoli e stanze che vi lasceranno a bocca aperta – su tutte, la cosiddetta Cattedrale di Sale sotterranea!

La famosa Cattedrale di Sale - una delle stanze più affascinanti della miniera di Wieliczka
La famosa Cattedrale di Sale – una delle stanze più affascinanti della miniera di Wieliczka

Anche in questo, come per i campi di sterminio, ho optato per un tour organizzato, che comprendeva sia il transfert andata/ritorno, sia la visita guidata nella miniera in Italiano – PRENOTA TOUR

Wieliczka dista circa 30 minuti da Cracovia; considerando le circa 2 ore di visita per la miniera, vi consiglio di organizzare il primo tour disponibile in giornata, in modo tale da poter rientrare in città per ora di pranzo; In questo modo potrete poi sfruttare il pomeriggio per visitare altri siti di interesse.

Su tutti, vi è sicuramente il Museo Nazionale di Cracovia, nel quale è esposta la famosa opera di Leonardo Da Vinci – La Dama con l’ermellino.

Nel pomeriggio non vi resta che godervi un tramonto rilassante, dal Castello di Wawel – senza ombra di dubbio il posto migliore per osservare il tramonto a Cracovia.

Il tramonto dal Castello di Wawel
Il tramonto dal Castello di Wawel

Quanto riportato in questo Articolo è esclusivamente basato sulla mia esperienza personale – la condivisione di queste informazioni non vuol essere una guida ufficiale ma sono semplicemente dei consigli su come poter sfruttare al meglio il tempo durante una vacanza a Cracovia.

Giuseppe Morelli

Sviluppatore software con la passione per i viaggi e la fotografia. Amo condividere luoghi, amo condividere sensazioni, ma soprattutto amo condividere il mio punto di vista!

Questo articolo ha un commento

Lascia un commento