PeppeAdvisor

Lista di ristoranti consigliati, in giro per il mondo.

Nell’organizzazione di un viaggio, a mio avviso, una delle domande che non può mai mancare è: Quali sono i piatti tipici del posto  e dove poterli mangiare?

Ecco che quindi si va subito alla ricerca dei migliori locali su TripAdvisor, e allora mi sono detto: Perché non fare una rubrica personale, che possa evidenziare i posti migliori dove ho mangiato durante i miei viaggi!?

Ed ecco che nasce così PeppeAdvisor – una lista dei ristoranti che mi sono rimasti maggiormente impressi nella mente, nelle varie città che ho avuto il piacere di visitare.

Ovviamente, citerò solo i ristoranti che mi hanno davvero impressionato, o per un motivo o per un altro.
Andiamo a scoprirli insieme.

Morskie Oko – Cracovia

Interno del locale

Se vi trovate ad affrontare un viaggio nella bellissima Cracovia, questo è sicuramente il ristorante più caratteristico della città.
Potrete gustare tutti i piatti tipici del luogo, come i Pierogi (Ravioli ripieni con svariate guarniture), o le famose Zuppe, veramente tipiche in Polonia.

Il locale all’interno è davvero molto carino, costituito da 3 piani, ognuno curato nei minimi dettagli.

C’è la possibilità di consultare il Menu anche in Italiano, e personalmente ho avuto la fortuna di poter essere servito da un cameriere Italiano che mi ha saputo spiegare e consigliare varie pietanze.
Io ho scelto, per iniziare, una Zuppa di funghi servita in una crosta di pane tostato, veramente buona e fighissima da vedere.
Per proseguire, non ho potuto fare a meno di assaggiare i famosi Pierogi.

Il cameriere mi ha consigliato di prendere la versione classica, ovvero Ravioli ripieni di carne di agnello e accompagnati da una salsa di funghi, che non viene messa direttamente sopra, ma vi viene servita in apposite ciotole, in modo da poterli guarnire come meglio credete.

Difficilmente, a Cracovia, troverete un locale che dopo la cena vi proponga un buon dessert, quindi desistete, e se proprio avete voglia di dolce andate in qualche bar in centro, o meglio ancora, andatevi a prendere un buon digestivo, che vi riscalderà pure.

Per questo locale consiglia vivamente di PRENOTARE; Non so se sia obbligatoria la prenotazione, ma consideratela tale, e soprattutto non vi riducete all’ultimo per farlo, anticipatevi magari anche qualche giorno prima del vostro arrivo in città.

Cannibale Royale – Amsterdam

Cannibale Royale

Sinceramente non so quale sia la pietanza tipica di Amsterdam, ma una volta giunti lì non potete assolutamente evitare di provare questo posto favoloso.

Trovato su internet, per puro caso, vidi che c’era l’opportunità di riservare un tavolo online, direttamente dal loro sito web, semplicemendo inserendo un indizzo e-mail, nome e cognome e selezionando data e ora. Mi sembrava davvero strano un form di prenotazione così privo di informazioni particolari, senza un recapito telefonico, e soprattutto senza poi aver ricevuto una conferma di prenotazione effettuata. Allora mi son detto, “beh ci provo, male che vada non ci vado”.

Il giorno in cui dovevo presentarmi, non avendo alternative dissi, “ho questa prenotazione, vediamo se veramente mi hanno riservato un tavolo”.
Così mi recai sul posto, provai timidamente a dire il mio nome al tizio che ci era venuto incontro, e nello stupore più eclatante il tizio urlò “aaaah Mister Morelli yeah, this is your table”.

Giuro che rimasi a bocca aperta, per l’accoglienza, ma soprattutto per la sorpresa di avere veramente un tavolo che avevo riservato settimane prima, sul sito web, senza aver ricevuto particolari conferme…eppure la mia prenotazione era stata completamente rispettata.
Fui accolto anche con un calice di benvenuto. Ricordo che il locale era particolarmente affollato, luci soffuse, e particolari davvero inquietanti – d’altronde il posto si chiama CANNIBALE Royale.

Anche in questo caso mi son fatto consigliare qualcosa da prendere, il menu è principalmente di carne, e ho così optato per la specialità della casa, ovvero il panino Cannibale Royale con un contorno di patata cotta sotto la brace e ripiena. Curiosi di sapere cos’è il panino Cannibale Royale?

Ecco a voi:

Una prelibatezza assoluta, l’interno ha un effetto davvero speciale, come morso da un Cannibale. La carne era davvero ottima e cotta meravigliosamente. Forse uno dei panini più buono che abbia mai mangiato in giro per l’Europa.

I camerieri sono stati davvero gentilissimi, il posto è frequentato da tantissimi Olandesi, non è propriamente turistico, ed è anche questo un motivo che mi spinge a consigliarvi questo Pub.

Serata meravigliosa, tanto che decisi di prenotare anche per la sera seguente, e il tizio che mi aveva accolto all’inizio ha fatto il possibile per inserirmi anche per il giorno dopo – il locale era già tutto riservato tranne che per orari successivi alle 22:30, ed io accettai l’orario tranquillamente.
La seconda sera, decisi di provare la carne al piatto, ed anche in questo caso la pietanza ha pienamente soddisfatto il mio palato, confermando l’idea che mi ero fatto di quel posto.

Dunque, CONSIGLIATISSSSSIMO ad Amsterdam.

Il locale ha varie sedi ad Amsterdam, ed io sono stato a quella in Handboogstraat
Il sito ufficiale del locale, dove potete riservare il tavolo è il seguente:
https://cannibaleroyale.nl/

Trattoria ZàZà – Firenze

Questa trattoria mi fu consigliata da un amico che è stato a Firenze prima di me, e oggi sono io che la consiglio a tutti voi, in quanto è stata davvero una scoperta meravigliosa, tanto da esserci andato 2 sere su 3 durante il mio soggiorno a Firenze.

Si sà, Firenze è la patria della Fiorentina, ma da Zàzà ho mangiato di tutto tranne che la Fiorentina, in quanto ha un menù davvero molto interessante, che spazia tra primi, tipici e non, a secondi davvero deliziosi, principalmente di carne.

Essendoci stato a cena, ho preferito non prendere dei primi, ma ho optato per un tagliere di salumi locali, come antipasto, per poi assaggiare un filetto di carne che si squagliava in bocca.

Mentre, la seconda sera, ho preso una tagliata di carne, cotta rigorosamente al sangue, con una meravigliosa cheescake come dolce.

Ciò che mi ha spinto a tornare una seconda volta, non è stato semplicemente il cibo, ma anche la meravigliosa gentilezza del personale, che hanno saputo consigliare e soddisfare ogni esigenza.

In entrambi i casi ho avuto modo di prenotare, per cui il posto accetta prenotazioni che vi permetteranno di saltare la fila.

Bina ristorante di Puglia - Locorotondo

Bina ristorante di Puglia

Una gran bella scoperta in uno dei borghi più belli della Puglia: Locorotondo.
Questo posto mi è stato consigliato dal gestore del B&B in cui alloggiavo ad Alberobello, e incuriosito dalla sua ottima recensione ho deciso di andarci a pranzo durante la mia breve vacanza in Puglia – Agosto 2020.
Non ho effettuato alcuna prenotazione, e nonostante il locale fosse abbastanza piccolo sono comunque riuscito a trovare posto a sedere subito, senza alcuna attesa.
Da subito, la gentilezza del personale mi ha stupito e mi hanno fatto sentire come a casa; sensazione confermata dall’assaggio delle pietanze.

Come antipasto ho assaggiato i Fiori di zucca ripieni e fritti, una vera prelibatezza. Abituato al sapore di quelli di Mammà, devo dire che Bina mi ha letteralmente stupito. Croccantezza top, il ripieno era davvero ben fatto, e il sapore è indescrivibile. Dovete assolutamente provare per credere.

Per proseguire ho assaggiato due primi che mi hanno lasciato a bocca aperta: 

  1. Orecchiette secondo la vecchia ricetta della Nonna (c’erano anche le polpettine dentro)
  2. Strascinati con Melanzane, Pomodoro, Capocollo di Martina Franca e una Burratina al centro del piatto.

Ragazzi, non voglio sembrare esagerato, ma la pietanza con gli Strascinati penso sia uno dei piatti più buoni che io abbia mai mangiato in vita mia

Alla fine ho preso anche un Salame di Cioccolato come dessert, che non guasta mai…e ovviamente buonissimo anche quello.

Insomma, che dire, se vi trovare in Puglia, e avete voglia di visitare lo splendido borgo di Locorotondo, potete tranquillamente fermarvi a mangiare in questo ristorante; ne rimarrete entusiasti, parola di Peppemor.

Giuseppe Morelli

Sviluppatore software con la passione per i viaggi e la fotografia. Amo condividere luoghi, amo condividere sensazioni, ma soprattutto amo condividere il mio punto di vista!

Lascia un commento